Dati ulteriori

LA SEGNALAZIONE DEGLI ILLECITI E IRREGOLARITÁ

IL "WHISTLEBLOWING"

La presente pagina è dedicata all’attuazione della disciplina del “whistleblowing”.

Riferimenti normativi:

-Art.54-bis D. Lgs.165/2001;

- art. 6 D. Lgs. 231/2001;

-Determinazione ANAC n. 6 del 28 aprile 2015;

-Legge n. 179/2017

 

“É riconosciuta al dipendente pubblico (il “whistleblower”)

la possibilità di segnalare le condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro in essere”

CHI PUO’ SEGNALARE:

Il soggetto che può fare la segnalazione è il dipendente che si identifica e che, in ragione di questo, sarà tutelato da una garanzia di riservatezza dell’identità imposta dalla norma, di seguito definito: Informatore (Whistleblower).

L’amministrazione/Società ricevente la segnalazione potrà rivelare l’identità dell’Informatore solo con il suo formale consenso. Inoltre, l’Informatore non potrà essere oggetto di conseguenze pregiudizievoli in ambito lavorativo.

La predetta tutela trova limite << nei casi di responsabilità a titolo di calunnia e diffamazione…art. 2043 del codice civile>>, cioè il dipendente non sarà tutelato nel caso in cui non agisca in buona fede, e la sua segnalazione integri ipotesi di calunnia e diffamazione (es: informazioni false rese con dolo o colpa).

Le segnalazioni anonime non rientrano nella presente disciplina.

COSA PUO’ SEGNALARE

Possono essere segnalate le” condotte illecite”, ossia le condotte lesive dell’interesse pubblico che ricomprendono non solo l’intera gamma dei delitti contro la pubblica amministrazione di cui al Titolo II, Capo I, del codice penale (es: ipotesi di corruzione per l’esercizio della funzione, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio e corruzione in atti giudiziari) ma anche situazioni in cui, nel corso dell’attività amministrativa, si riscontri l’abuso da parte di un soggetto del potere a lui affidato al fine di ottenere vantaggi privati. Dunque, per “illecito” non deve intendersi solo ed esclusivamente la fattispecie penalmente rilevante, ma ogni forma di condotta “attiva o passiva” che contrasti con le normative in generale, amministrative, di grado legislativo, statutario e regolamentare.

Le condotte segnalate devono comunque riguardare situazioni di cui il soggetto sia venuto direttamente a conoscenza <<in ragione del rapporto di lavoro>> e, quindi, ciò che si è appreso in virtù dell’ufficio rivestito ma anche quelle notizie acquisite in occasione e/o a causa dello svolgimento delle mansioni lavorative, seppur in modo casuale.

Non saranno considerate, e quindi non saranno meritevoli di tutela, le segnalazioni fondate su meri sospetti o voci, le segnalazioni generiche e quelle che si fondano solo su doglianze o mere lamentele di carattere personale o rivendicazioni o istanze che rientrano nella disciplina del rapporto di lavoro o rapporti con il superiore gerarchico o colleghi. Dunque, è necessario che le segnalazioni siano il più possibile circostanziate e dotate di elementi riscontrabili.

Le segnalazioni, cosi come qui intese, costituiscono strumento da utilizzare in maniera responsabile e consapevole.

COME SEGNALARE

La segnalazione va presentata compilando il “Modulo per la segnalazione degli illeciti ed irregolarità”, in allegato. Le modalità per la compilazione del modulo e la sua presentazione sono esplicate all’interno della “Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità”, in allegato (vd. Art. 3 “Modalità per la segnalazione”).

Il soggetto deputato alla recezione e trattamento della denuncia è il RPC – Responsabile per la Prevenzione della Corruzione della Saga, con le seguenti modalità:

 

  • indirizzo di posta elettronica: anticorruzione@abruzzo-airport.it, dedicato in maniera esclusiva alla recezione di tali segnalazioni e monitorato solo dal RPC;
  • servizio postale, indirizzato a: SAGA SPA- Aeroporto D’Abruzzo, Via Tiburtina Valeria al km 229,100 – 65131 PESCARA.

La riservatezza sarà garantita solo con l’invio all’indirizzo mail suddetto in quanto di esclusivo accesso del RPCT, soggetto funzionalmente competente alla conoscenza di determinati fatti illeciti al fine di predisporre, di conseguenza, le misure volte a rafforzare quanto previsto nel PTPCT-Piano Triennale Prevenzione Corruzione e Trasparenza.

Non sono previste altre modalità di segnalazione sempre al fine di tutelare la riservatezza.

Il modulo di segnalazione WR costituisce allegato alla “WP-WHISTLEBLOWING POLICY” -Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità- di seguito riportata.

PERCHÉ SEGNALARE

L’Informatore riportando l’illecito concorre al funzionamento ed efficacia del sistema di prevenzione dell’evento corruttivo; denunciando le irregolarità che possono danneggiare l’interesse pubblico, svolge un ruolo di alto spessore morale, contribuendo in un’ottica generale all’educazione civica della società in cui viviamo.

Per tutto quanto qui non riportato ci si può riferire alla relativa procedura citata.

La “Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità” ed il “Modulo per la segnalazione degli illeciti ed irregolarità” sono stati oggetto di approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione SAGA SpA nella seduta del 14/02/2019.